Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

TRA LE RIGHE

mar 23 marzo – 16:45gio 8 aprile – 18:45

€70

DATA E ORARIO
23-30 Marzo e 8 Aprile 2021
16.45-18.45

COSTO D’ISCRIZIONE
Bonifico Bancario € 70,00
Buono Docenti € 70,00

MAX PARTECIPANTI
25
DURATA
6 ore + 2 asincrone

LUOGO
Formazione A Distanza
su Piattaforma ZOOM
Nella Scuola di Mario Lodi

Martedì 23 – 30 marzo e 8 aprile 2021| 16.45-18.45
6 ore di laboratorio in 3 incontri Zoom
2 ore di lavoro personale asincrono assistito
TRA LE RIGHE. Leggere e scrivere storie trovate in un sasso
con Alfredo Gioventù Daniela Mangini, ArTura_Territori Tra Arte e Natura
Rivolto a insegnanti di Scuola dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di primo grado, studenti, interessati…

Il percorso della narrazione trova la sua origine nella vocazione della fantasia ad intraprendere voli verso l’ignoto, in luoghi dove il sogno trova una sua forma concreta che si sviluppa sino a diventare condivisibile attraverso la narrazione stessa.
Metteremo a disposizione di questo percorso didattico, oltre alle competenze pedagogiche, la nostra esperienza artistica nell’indagare la natura e far diventare compagni di viaggio i ciottoli levigati dal mare.
Chiuderci dentro un sasso per viaggiare nell’infinito permette di sperimentare la teoria di L.S. Vjgotskij: la contraddittorietà fra materiale e forma costituisce spesso il punto di partenza per l’impressione artistica e valorizza l’affinità tra arte e gioco che porta il bambino ad utilizzare il non-senso come strumento per impadronirsi della realtà.

Operatività
Introduzione al percorso
All’origine della storia del sasso e delle sue righe:
– presentazione del contesto didattico al quale si collega il laboratorio;
– considerazioni sui materiali da utilizzare: istruzioni per il reperimento e la produzione nella logica dell’esportabilità del laboratorio in relazione ad altri territori.
Laboratorio SognaSasso:
– attraverso l’osservazione delle righe dei sassi di Liguria, i sassi della stessa battigia che percorreva Munari quando ha creato “Da lontano era un’isola”, possiamo trovare gli spazi e i soggetti del nostro sogno. Con un semplice metodo grafico e pittorico riusciremo a far emergere, attraverso il “fare”, la nostra visione e a comunicarla con un breve testo descrittivo;
– il percorso condurrà alla realizzazione di un elaborato, embrione di un racconto che si svilupperà con NarraSasso.
Laboratorio NarraSasso:
– le suggestioni che scaturiscono da un intimo contatto con la natura arcaica del sasso ci guideranno nella costruzione di un piccolo “libro d’artista” in cui si alterneranno: testo narrativo, realtà fotografica, immagini fantastiche;
– questo laboratorio di scrittura creativa si propone come metodo per interpretare la natura del territorio in cui viviamo, come elemento di qualità della programmazione curricolare, come strategia inclusiva e come strumento di innovazione metodologico-didattica.

ORGANIZZAZIONE delle 8 ore di formazione totali:
– martedì 23 marzo 16.45 – 18.45 diretta Zoom 2 ore sincrone
– tra mercoledì 24 marzo e lunedì 29 marzo 1 ora di lavoro personale a sincrono assistito
– martedì 30 marzo 16.45 – 18.45 diretta Zoom 2 ore sincrone
– tra mercoledì 31 marzo e martedì 6 aprile 1 ora di lavoro personale a sincrono assistito
– giovedì 8 aprile 16.45 – 18.45 diretta Zoom 2 ore sincrone

A ciascun partecipante verrà inviato un “catalogo” di sassi dal quale potrà scegliere il sasso su cui intende lavorare e ricevere copia del file da stampare fronte retro per lo svolgimento del laboratorio;
la richiesta dovrà essere inviata entro lunedì 22 marzo alle ore 12.00 a info@lascuoladelfare.it con oggetto: sasso scelto.
I file che ognuno riceverà vanno stampati fronte/retro sia su carta da fotocopie che su carta di maggior peso, formato A4 in b/n o toni di grigio.

Materiali a cura dei partecipanti:

  • pastelli a cera
    pastelli colorati
    matita
    acquerelli
    penne per scrittura
    colla stick
    cartoncino colorato formato A4
    carta bianca formato A4 e/o carte di materie e trasparenze diverse sulle quali sia possibile scrivere
    cordoncino o filo colorato
    forbici

DATE e orario
Martedì 23 – 30 marzo e 8 aprile 2021| 16.45-18.45

COSTO
€ 70,00
Partecipanti: max 25

 

IL MODULO DI ISCRIZIONE nel sito
nellascuoladimariolodi.it 

__________________________________________________

Un Progetto Insieme

Progetto Grafico di Damiano Fraccaro

Alfredo Gioventù

Artista, ceramista, ha insegnato tecnologia della ceramica e storia dell’arte presso le scuole di formazione professionale regionali, italiano nella scuola secondaria di primo grado.

Ex alunno di Mario Lodi al Vho di Piadena (CR) ha approfondito l’interesse per le esperienze laboratoriali, la didattica del fare e dell’arte, la multidisciplinarietà progettando e conducendo percorsi didattici per tutte le fasce di età dall’asilo nido a corsi post laurea e di aggiornamento per insegnanti ed educatori.

Dal 1982, utilizzando materiali ceramici cotti ad alta temperatura, ha sviluppato una ricerca artistica riproducendo in ceramica materiali naturali, in particolare i sassi grigi con righe bianche tipici delle spiagge liguri trasformandoli in strumenti di comunicazione. Grazie all’interesse per i movimenti artistici che si rifanno all’ambito della Land Art  e dell’Arte Ambientale, dal 2010, con il progetto  ArTura _ Territori tra Arte Natura,  ha sviluppato  Art’in  un ampio programma didattico che mette in relazione tecniche installative in ambienti naturali, ‘genius loci’ e differenti medium espressivi (Fondazione Amiotti ).

È stato chiamato a dirigere il Cantiere d’Arte Contemporanea LO 2.0 a Montelupo F. e Confluenze d’Arte di Torgiano destinati agli allievi delle Accademie d’Arte italiane ed europee.

Consulente dal 1997 dei Servizi Didattici dei Musei di Genova, ha illustrato con le sue opere la fiaba ‘Il Castagno’ di Mario Lodi, pubblicato contributi per la rivista Dada e il libro ‘Bambini’ delle edizioni Artebambini e per La vita scolastica e Scuola dell’infanzia di Giunti.

 

Daniela Mangini

Artista ceramista, ha fondato assieme ad Alfredo Gioventù l’Opificio Ceramico del quale cura principalmente la produzione artigianale. Nel 2010, da questo sodalizio artistico, è nato il progetto ArTura _ Territori tra Arte e Natura _ Torre dei Doganieri con finalità culturali e didattiche.

Da vent’anni progetta e conduce laboratori didattici e creativi per differenti fasce di utenza ed esigenze pedagogiche, tra cui: percorsi sensoriali e cognitivi per ‘Museo Sensibile’ al Castello d’Albertis di Genova dedicati alla fruizione museale di soggetti con disabilità intellettive, laboratori di didattica per il Museo di Sant’Agostino ed il Polo museale di Genova Nervi, fa parte del pool di progettazione del ‘MuSel’ di Sestri Levante e Museo di Gambatesa; progetti e laboratori per i PON Contrasto alla dispersione scolastica, PON Cultura e PON Cittadinanza globale, corsi di aggiornamento per docenti.

È consulente presso strutture riabilitative per disabili e malati psichiatrici, centri estivi, programmi di inserimento e sviluppo cognitivo.

Dettagli

Inizio:
mar 23 marzo – 16:45
Fine:
gio 8 aprile – 18:45
Prezzo:
€70
Categoria Evento:

Luogo

Piattaforma ZOOM
Italia